Vantaggio del casinò nel blackjack

Il gestori di casinò sembrano condividere l’idea comune che non appena un cliente entri nei propri locali, tutto il denaro in tasca a questi appartenga già alla casa. Ciò può apparire come un’esagerazione, ma in fin dei conti è realmente così. È solo una questione di tempo prima che un giocatore d’azzardo lasci tutto il suo portafogli alle casse del casinò.

Ogni gioco presente in un casinò, che si tratti di una slot machine, roulette, craps o baccarat, è progettato in modo tale da fornire alla casa un vantaggio che porta inevitabilmente i giocatori a perdere denaro sul lungo termine. Un’eccezione può essere fatta per alcune macchine di video poker a pagamento completo (full-pay) e in alcune puntate nel craps quando si fanno scommesse “pass line” o “come/don’t come”.

I migliori casinò bonus
Casinò
Bonus
Richiedi
  1. 125% fino a
    500
    888casino logo
    125% fino a €500
    Deposito minimo di €10. Requisiti di puntata 35x importo bonus di benvenuto. I giochi da tavolo, video poker, e il casinò dal vivo contribuiscono per 10% ai requisiti di puntata. Valido per 90 giorni. Restrizioni sui termini, giochi e paese sono in vigore.
    Richiedi il bonusVisita 888casino
    Bonus
    Gioca con
    600
    Totale
  2. 150% fino a
    600
    Betway Casinò logo
    150% fino a €600
    Solo nuovi giocatori. Deposito minimo €20. Requisiti di puntata 50x. Si applicano varie contribuzioni dei giochi. Il bonus è valido per 7 giorni. Si applicano i Termini e condizioni completi e limitazioni di prelievo.
    Richiedi il bonusVisita Betway Casinò
    Bonus
    Gioca con
    700
    Totale
  3. 50% fino a
    100
    LeoVegas Casinò logo
    50% fino a €100
    Solo nuovi giocatori. Deposito minimo €10. Requisiti di puntata 35x. Si applicano varie contribuzioni dei giochi. Il bonus è valido per 14 giorni. Si applicano i Termini e condizioni completi e limitazioni di prelievo.
    Richiedi il bonusVisita LeoVegas Casinò
    Bonus
    Gioca con
    200
    Totale

Anche il blackjack ha un margine della casa, ma a differenza della maggior parte degli altri giochi nel casinò, questo può essere diminuito significativamente o eliminato del tutto attraverso l’uso di varie strategie di gioco. Anche senza considerare queste strategie di vantaggio, il gioco del 21 offre comunque le migliori quote di vincita che si possano trovare dentro a un casinò.

Il margine della casa: cos’è e come funziona?

Il margine della casaIl margine della casa (a volte chiamato “succo”, “vigorish” o “vig”) rappresenta il rapporto tra le perdite previste dei giocatori in relazione alla loro puntata iniziale. È comunemente espresso in una percentuale che mostra l’importo medio che il casinò raccoglierà nel tempo dalle puntate dei giocatori. Quando un giocatore d’azzardo dice che sta giocando una partita con un margine della casa del 2,70%, significa che prevede di perdere in media 2,70€ per ogni 100€ scommessi.

Il margine della casa può essere sempre calcolato purché si conoscano le quotazioni di vincita reali in una determinata scommessa. Supponiamo che tu e un tuo amico stiate giocando a dadi per strada con un dado a sei facce. Tu prendi il ruolo del banco, raccogli 1€ per puntata e paghi il tuo amico con una quota di 3 a 1 se indovina quale dei sei numeri uscirà.

Questa vincita mette il tuo amico in una posizione di enorme svantaggio. La quota reale di una sua vincita è infatti di 1 a 5, con una probabilità implicita di 1/6. Tu vinci cinque scommesse da 1€ ma paghi 3€ al tuo amico, vale a dire che avrai in media un guadagno netto di 2€ ogni 6 lanci. È possibile calcolare il margine che tieni sul tuo amico nel seguente modo:

(Quota Reale – Vincita) / (Quota Reale + 1) = (5 – 3) / (5 + 1) = 2/6 = 0.333 * 100 = 33.33%

Ciò significa che potrai trattenere circa 0,33€ su ogni euro che il tuo amico scommette, mentre guadagnerà solamente 0,67€. I casinò fanno essenzialmente la stessa cosa per trarre vantaggio, cioè ottenere profitti, dai loro giochi: impostano le vincite (o quote di vincita del casinò) in modo tale che il giocatore finisca sempre per perdere una certa percentuale fissa per unità scommessa.

Il vantaggio del casinò nel blackjack

Il vantaggio del casinò nel blackjackIl blackjack è un gioco da casinò unico nel suo genere perché i giocatori non si scontrano con un margine della casa fisso. A differenza della roulette dove il vantaggio del casinò rimane costante indipendentemente dal tipo di scommessa (va fatta eccezione per la scommessa sui cinque numeri nella roulette a doppio zero), il margine della casa nel blackjack varia nel corso del gioco.

Questo cambia in diretto rapporto alle modifiche della composizione del mazzo / sabot, visto che le carte piccole favoriscono il banco, mentre gli assi e le carte di valore dieci i giocatori. I casinò ottengono un vantaggio sui giocatori modificando le condizioni di gioco ai loro tavoli di blackjack, ma affronteremo meglio questo argomento in seguito.

Inoltre, il rappresentante della casa, il banco, è sempre l’ultima persona al tavolo ad agire, aumentando notevolmente il vantaggio del casinò. Quando un giocatore pesca e supera 21 (e questo accade circa il 28% delle volte), perde la puntata anche se il banco sballa a sua volta.

C’è inoltre una differenza del 3% circa fra i tassi di frequenza di vincite del banco e del giocatore, e chi ne trae beneficio? Ovviamente, la risposta corretta è la casa. Si stima che in una partita canonica di blackjack, le probabilità che un giocatore vinca una mano sono circa del 44%, mentre le probabilità che perda la mano sono del 47% circa. Il restante 9% rappresenta le probabilità che il giocatore e il banco vadino in pareggio.

Condizioni del tavolo e la loro influenza sul margine della casa nel blackjack

Come abbiamo spiegato in precedenza, le condizioni di gioco ai tavoli di blackjack hanno un effetto determinante sul margine della casa con cui si scontrano i giocatori. Il vantaggio che il casinò tiene in un determinato tavolo è, in sostanza, la somma totale del margine prodotto dalle varie regole.

Perché il numero dei mazzi influisce sul margine della casa?

Perché il numero dei mazzi influisce sul margine della casa?Una delle prime condizioni che un giocatore di blackjack deve considerare è il numero di mazzi utilizzati in una partita. Il blackjack si gioca con uno fino a otto mazzi completi di carte. Il margine della casa ha un leggero aumento con ogni mazzo che viene introdotto in gioco, e ciò può lasciar perplessi alcuni giocatori. Questo perché più mazzi equivalgono di base a più possibilità di fare blackjack.

Ma questo ragionamento ha dei difetti. All’inizio di un mazzo o di un sabot appena preparato, il rapporto fra carte piccole e alte è sempre lo stesso sia che si utilizzi un mazzo singolo oppure otto. Che cosa fa variare quindi il margine della casa in base al numero di mazzi?

Il casinò può avere un vantaggio quando si tratta delle frequenza di vincite, ma questo è parzialmente compensato dalle vincite extra che i giocatori ottengono per i blackjack i raddoppi e gli split avvenuti con successo. Quando sono in gioco più mazzi, i blackjack tendono a presentarsi con frequenza leggermente minore e viceversa, infatti minore è il numero di mazzi usati, maggiore sarà la frequenza con cui si verificano. Da notare che anche il banco trarrà vantaggio dalla possibilità di ottenere più blackjack con l’utilizzo di un minor numero di mazzi. Tuttavia, i giocatori vengono pagati 1,5 volte la loro puntata iniziale mentre il banco riceve solo la puntata del giocatore quando perde contro un blackjack.

Quando sono in gioco meno mazzi si hanno inoltre maggiori opportunità di eseguire con successo raddoppi e split. Ciò è dovuto alla rimozione delle singole carte, e al contrario le opportunità saranno minori invece nei giochi con più mazzi.

Per questo motivo, le partite di pitch blackjack sono considerate l’opzione migliore per i giocatori, a condizione che la casa non ne abbia modificato le regole. La tabella sottostante mostra come il margine della casa aumenta con ogni mazzo aggiunto al gioco. Noterai che il giocatore ha in realtà un vantaggio minimo sulla casa e nei giochi a mazzo singolo, ma solo a condizione che si usi una strategia di base perfetta.

Numero Mazzi Effetto sul Margine della Casa
1 0.02%
2 -0.31%
3 -0.43%
4 -0.48%
5 -0.52%
6 -0.54%
7 -0.55%
8 -0.57%

Le regole del banco per pescare o passare

Le regole del banco per pescare o passareAnche le regole imposte dal casinò per i croupier influenzano il margine della casa. Una delle variazioni più comuni è rappresentata dalla situazione in cui il banco sta con Soft 17 (S17) rispetto a quella in cui pesca con Soft 17 (H17). Si può facilmente dedurre quale delle due viene applicata, visto che è stampato a grandi lettere sul feltro del tavolo.

I giocatori principianti tendono a saltare immediatamente alla conclusione che la regola del H17 fa sì che il banco superi più spesso 21. E in effetti al banco capiterà di sballare con alcune delle carte pescate durante le mani soft. Tuttavia, nei casi in cui non sballano, la regola H17 offre loro una buona opportunità di poter migliorare il loro punteggio totale pescando una carta piccola, che diventa maggiore se il mazzo / sabot ha esaurito le carte alte. Questo miglioramento sul soft 17 del banco attraverso la regola del H17 avviene abbastanza spesso da donare alla casa un vantaggio aggiuntivo dello 0,22%.

Totale dei raddoppi consentiti

raddoppiPiù flessibilità un giocatore dimostra quando si tratta di raddoppiare sui totali di due carte, più il vantaggio del banco diminuisce. Raddoppiare offre ottime possibilità di poter aumentare le vincite (e quindi i profitti) quando il banco è in una posizione di svantaggio.

Alcuni casinò limitano i giocatori a raddoppiare solo su un punteggio totale di due carte compreso fra 9 e 11, il che toglie circa lo 0,09% (0,11% in una partita a doppio mazzo) del vantaggio di un giocatore con una strategia base. Altri consentono il raddoppio solo su totali di 10 e 11, il che aumenta ulteriormente il margine della casa dello 0,18% (0,22% in una partita a doppio mazzo).

Dividere una coppia e DAS

Dividere una coppiaDividere una coppia è un altro ottimo metodo per i giocatori di blackjack per ottimizzare al meglio le situazioni in cui il banco si trova in svantaggio. Come per il raddoppio, lo split offre la possibilità di aumentare le azioni possibili e di poter generare maggiori profitti, motivo per cui è importante scegliere partite in cui è possibile dividere il maggior numero di mani possibile. In questi tavoli si affronterà appunto un margine della casa minore.

Lo stesso vale per la regola del DAS (Doubling After Splitting – Raddoppio Dopo Split), che offre ulteriori opportunità di trasformare la propria mano in situazioni favorevoli e agguantare un po’ di soldi dalle casse del casinò. Alcuni stabilimenti riescono a far aumentare effettivamente il margine che detengono su alcuni tavoli dello 0,14% circa non permettendo ai giocatori di raddoppiare sulle loro coppie divise.

L’opzione di resa (o la sua assenza)

resaGiocando a blackjack, capiterà a volte di rimanere bloccati in situazioni difficili,e la possibilità di poterne uscire si rivela sicuramente utile. Questo è il caso quando ad esempio un giocatore ha un totale iniziale di 15 contro il 10 del banco o un totale di 16 contro un banco con esposto 9, 10 o un Asso. Una giocata ottimale in questi scenari richiede l’uso dell’opzione di resa, perché le possibilità di migliorare il proprio totale pescando una carta sono minori rispetto al rischio di sballare la mano.

Il margine del banco diminuisce se ai giocatori è consentito arrendersi con coppie di qualsiasi valore totale. Esistono due varianti di questa regola, relative agli scenari in cui il banco espone un asso. Una si chiama “resa anticipata” (ES) e consente di rinunciare alla mano iniziale in cambio di metà della puntata prima che il banco abbia visto la sua carta coperta per la possibilità di un blackjack. Questa variante offre un vantaggio dello 0,63% circa, ma sfortunatamente, sono davvero pochi i tavoli in cui viene applicata.

La maggior parte dei casinò che offrono l’opzione di resa seguono la variante della “resa posticipata” (LS), in cui il giocatore può rinunciare alla propria mano contro l’Asso del banco solo dopo che quest’ultimo ha visto la sua carta scoperta. Questa opzione di base è svantaggiosa, perché se il banco ha un naturale lo rivelerà immediatamente, non rendendo possibile la resa del giocatore. La resa posticipata riduce il margine della casa dello 0,08% circa.

Le vincite nel blackjack

Le vincite nel blackjackAnche se abbiamo messo per ultima questa variante, non si considera assolutamente tale in termini di importanza e impatto sul margine della casa. Solitamente, il rapporto di vincita per i blackjack è di 3 a 2, il che significa che si riceve 1,5 volte la puntata originale quando si ottiene un naturale. Pertanto, se si scommettono 100€ e si fa blackjack, il banco paga un profitto netto di 150€ in aggiunta alla puntata originale.

Tuttavia, molte strutture di gioco d’azzardo hanno iniziato a offrire vincite minori in alcuni dei loro tavoli, in cui questa preziosa mano scende a una quota di 6 a 5. Se la matematica non è il nostro forte, si potrebbe pensare che non ci sia alcun problema a riguardo. Anzi il contrario, visto che numericamente 6 e 5 sono cifre più grandi di 3 e 2. Sono sì più grandi, ma non si può dire lo stesso delle vincite che si ottengono per blackjack in questi tavoli.

Infatti, in questi casi il casinò si mette in tasca 30€ da ogni blackjack fatto, visto che una vincita quotata 6 a 5 restituisce 1,2 volte la puntata di 100€, ottenendo solamente 120€ di utili netti, il che è una vera e propria fregatura.

Alcuni stabilimenti si spingono fino ad offrire ai giocatori vincite a quota pari per i blackjack, in particolare nei casi in cui il banco espone un Asso, il che equivale in pratica ad accettare un’assicurazione. Quest’ultimo deve essere sempre evitato perché produce un margine della casa del 7,40% (5,88% nei giochi a mazzo singolo).

Osserva la seguente tabella per un riepilogo dei margini della casa prodotti dalle varianti delle regole più comuni. Tieni presente che queste cifre sono valide esclusivamente per il blackjack a mazzo multiplo. Il segno negativo indica un aumento del margine della casa nella percentuale indicata, mentre il segno positivo indica una diminuzione a favore dei giocatori.

Variante Impatto sul Margine della Casa
Raddoppio consentito solo con valori da 9 a 11 -0.09%
Raddoppio consentito solo con valori 10 e 11 -0.18%
Il banco pesca con Soft 17 (H17) -0.22%
DAS consentito 0.14%
Nessun split aggiuntivo consentito -0.04%
Pescare dopo aver diviso gli Assi 0.14%
Nessun RSA (Resplitting of Aces – Split Aggiuntivo di Assi) consentito -0.07%
Resa anticipata (ES) +0.63% (+0.72% nei giochi H17)
Resa posticipata (LS) +0.08% (+0.09% nei giochi H17)
Il blackjack paga 6 a 5 -1.71%
Il blackjack paga 2 a 1 2.26%
Il blackjack paga la puntata -2.26%
No Hole Card / No Peek -0.11%
Six Card Charlie 0.11%

Valore atteso positivo contro valore atteso negativo

Valore atteso positivo contro valore atteso negativoPer un giocatore di blackjack è di fondamentale importanza essere in grado di capire quale valore atteso (EV- Expected Value) gli viene offerto giocando in un determinato tavolo. Il valore atteso non è altro che una misura delle vincite o delle perdite previste per una puntata quando si punta costantemente sulle stessa quota. Quando un determinato gioco o tipo di scommessa offre aspettative negative, si è condannati a perdere denaro nel lungo periodo e viceversa.

Viene indicato qui perché esiste un diretto collegamento tra il valore atteso e il margine della casa. Infatti, ogni volta che c’è un margine della casa, il valore atteso sarà sempre negativo. Il lato positivo è che il blackjack è uno dei pochi giochi d’azzardo in cui i giocatori possono superare il margine del casinò e godere di EV positivi, ma per questo scopo bisogna usufruire di tecniche come quella del conteggio delle carte.

Per calcolare il proprio EV, bisogna conoscere le probabilità di vincita e di perdita. La formula è la seguente: EV = (Importo Vinto * Pv) + (Importo Perso * Pp), dove “Pv” indica le probabilità di vincita e “Pp” indica le probabilità di perdita.

Il margine della casa e il tasso di perdita orario

Il margine della casa e il tasso di perdita orarioConoscendo il margine della casa, i giocatori con una strategia base possono calcolare il loro tasso di perdita oraria, ovvero la quantità di denaro che si aspettano di versare ogni ora nelle casse del casinò in base alla loro azione. Vale la pena ricordare che si arriva alla perdita oraria prevista dopo periodi di gioco molto lunghi. I risultati sul breve termine possono variare notevolmente dalle aspettative di perdita oraria previsti.

Le perdite orarie previste si calcolano moltiplicando il margine della casa per il numero di mani giocate in un’ora, le azioni fatte (cioè l’importo medio che si rischia per ogni puntata) e il numero di mani giocate in un’ora.

Quindi, se un giocatore che usa una strategia di base si unisce a un tavolo di blackjack con un margine della casa dello 0,36%, rimanendo per un’ora e puntando 10€ per mano su un totale di 50 mani, la perdita oraria prevista sarà in media di 50 * 10€ * 0,36% =1,8€.

Il tasso di vincita viene calcolato nello stesso modo, solo che questa volta si moltiplica il vantaggio per le azioni fatte (il numero di mani e l’importo medio scommesso per mano). Ovviamente, per ottenere un vantaggio nel gioco del 21, bisogna padroneggiare tecniche di gioco avanzate come quella del conteggio delle carte.